Salvia: proprietà, benefici, usi e controindicazioni

0
148
Salvia: proprietà, benefici, usi e controindicazioni. Scopri le proprietà della salvia, i benefici per la salute, come usare la salvia in cucina o per preparare rimedi naturali. Inoltre, potete scoprire anche come preparare la tisana alla salvia, le controindicazioni e gli effetti collaterali di questa pianta aromatica officinale.

La pianta di cui parliamo oggi è la salvia officinalis un’alleata che l’uomo utilizza da tempi remoti. Nel mondo è famosa e riconosciuta anche come salvia comune, salvia bianca e non solo. La specie in questione rientra nella famiglia delle Lamiaceae.

Adesso vi mostriamo come trarre vantaggi dalla pianta della salvia officinalis. Poco per volta troverete varie informazioni utili per il vostro benessere quotidiano, dai benefici agli usi e le controindicazioni. Attenzione, ci sono anche delle avvertenze in merito ai suoi impieghi.

La salvia trova uso in vari settori, non per caso viene suggerita come rimedio naturale contro le infiammazioni del cavo orale, per contrastare l’insonnia, come potente antisettico e non solo. Adesso vi sveliamo alcune delle sue proprietà terapeutiche. Dopotutto è sempre meglio conoscere cosa si compra e si mangia anzi che scoprirlo in seguito e a spese nostre, non trovate? Cominciamo subito allora.

Salvia: proprietà e benefici

Alla salvia sono attribuite non poche proprietà benefiche. Tutto il merito viene dalla composizione chimica della pianta e dai benefici che essa può esercitare sul corpo umano. Sicuramente non è la prima volta che sentite parlare di questa erba ai fini terapeutici.

All’interno della salvia vi sono fibre, proteine, sali minerali, vitamine, carboidrati e altro. Nel complesso possiamo dire che la salvia officinalis presenta le seguenti proprietà:

  • Digestiva
  • Battericida
  • Diuretica
  • Carminativa
  • Espettorante
  • Antinfiammatoria

Passiamo ai seguenti benefici che potete ottenere con un utilizzo moderato della salvia. Ricordate che come tutte le piante non è priva di controindicazioni. Inoltre alcuni suoi formati (come l’essenza per esempio), risultano molto forti e quindi da usare con attenzione!

Infiammazioni del cavo orale

La salvia è rinomata come alleata del cavo orale, infatti lenisce le possibili infiammazioni ed eventuali gengiviti che si possono essere formate. Gli esperti la definiscono un tonico per la bocca e le gengive appunto. Basta pensare che in commercio vi sono moltissimi dentifrici a base di questa pianta. Ovviamente non la dovete impiegare in maniera eccessiva.

Contro l’insonnia

La salvia è rinomata come pianta che concilia il sonno. Non dovete far altro che assumere un infuso poco prima di coricarvi. Semplice no? Si tratta di un rimedio della nonna molto efficacie e rinomato. Suggerito anche per lenire stress e nervosismo.

Azione cicatrizzante

La salvia dispone anche di proprietà cicatrizzanti, quindi contro le ferite è una degna alleata. Si è dimostrata anche un potente antisettico, rinomata anche un caso di piaghe. Quelle dovute da quando una persona è impossibilitata a muoversi e rimane quindi troppo tempo ferma a letto.

Depura il fegato

Amica del fegato, la salvia trova uso come elemento depurativo nei confronti di questo organo di estrema importanza per la salute del corpo umano. Favorisce le secrezioni biliari, depura inoltre il sangue. Insomma un’alleata tutto fare come potete vedere da soli.

Salvia contro lo stress

Soffrire di stress o sbalzi d’umore non è poi una cosa rara al giorno d’oggi. Fortunatamente alcune piante (come la salvia officinalis) si possono utilizzare proprio per ottenere dei vantaggi anche a livello fisico e del sistema nervoso. Anche in caso di ansia sembra fornire buoni risultati. Così come per il mal di testa. Certamente questo non significa che siete liberi di assumere la salvia in ogni momento.

Regola il ciclo mestruale

La composizione chimica di questa pianta è d’aiuto per moltissime donne. Infatti sembra regolare il ciclo mestruale. Un supporto offerto direttamente da madre natura possiamo dire. Contro dismenorrea, amenorrea, caldane e non solo.

Potente antisettico

L’azione antisettica della pianta qui presente torna utile contro virus, funghi e batteri i quali tentano di aggredire l’organismo. In queste circostanze l’olio esseniale ricavato da questo tipo di salvia è molto indicato. Ma possiamo aggiungere altre informazioni riguardanti i benefici della salvia. Qui di seguito riportiamo quanto segue:

  • Migliora la memoria e la concentrazione
  • Impiegata contro gotta e artrite
  • Utile per ossa e l’osteoporosi
  • Contrasta la perdita di capelli
  • Libera le vie respiratorie
  • Rallenta la comparsa delle rughe

Salvia: i suoi usi

Ecco come possiamo utilizzare la salvia:

1. Infiammazioni e igiene orale

La salvia la potete sfruttare come rimedio anti gengiviti, tonsilliti, mal di denti e non solo. È sufficiente usare 1-2 foglie sulla zona interessata. Quindi dovete strofinare energicamente ma non troppo sulle gengive. Contro numerose infiammazioni che riguardano il cavo orale è degna di nota.

2. Infuso benefico

L’infuso di salvia gode di una certa popolarità. Si realizza con una tazza d’acqua e un cucchiaio di foglie secche. Semplice è indicato contro vari disturbi. Non dovete far altro che mettere l’acqua a bollire in un pentolino. Appena è pronta, travasatela nella tazza e per terminare unite il cucchiaio di salvia. Suggeriamo 5 minuti di attesa, avendo avuto cura di coprire la bevanda. Lo potete consumare dopo averla filtrata. Utile contro le vampate (dovute dalla menopausa), problemi digestivi, nervosismo, crampi addominali e non solo.

3. Olio essenziale di salvia

L’olio essenziale di salvia è un portentoso alleato per la nostra salute. Tra i suoi innumerevoli benefici è indicato per i capelli, nello specifico verso quei soggetti affetti da alopecia. È sufficiente addizionare poche gocce in uno shampoo neutro. Anche a livello preventivo è molto apprezzato. Il risultato è un capello più forte e lucente.

4. Anti-tarme

La salvia viene impiegata anche come repellente contro insetti e tarme. Le sue foglie infatti rilasciano una fragranza che disturba questi piccoli animali. Sappiamo benissimo che le tarme sono fastidiose in quanto danneggiano anche i nostri abiti. Preparando dei mazzetti di salvia da lasciare nell’armadio dovreste risolvere il problema in men che non si dica. Questo perché le tarme troverebbero un’altra zona da infestare.

5. In cucina

Tra i primi utilizzi della salvia troviamo l’impiego in cucina. Infatti è un’antica spezia che appartiene alle nostra tradizione culinaria da tempi lontani ormai. Sia per i primi che per i secondi piatti si dimostra eccellente. Quindi è apprezzata dal punto di vista nutrizionale e alimentare. Provate gli gnocchi freschi burro e salvia, dopo esprimete la vostra opinione. Tuttavia le foglie di questa pianta (essiccate o non) sono utilizzate per insaporire frittate, minestre, sughi, pesce e altro ancora.

6. Deodorante naturale per la casa

La salvia è in grado di profumare la casa, quindi si rivela un deodorante naturale utile in molte occasioni. Moltissime donne infatti la utilizzano come rimedio scaccia cattivi odori, come quelli dell’umidità, di muffa (quando è lieve) e non solo. Potete preparare dei mazzetti legati con un filo o una spago. Utilizzate pure delle foglie essiccate per questo procedimento.

7. In aromaterapia

Nel vasto settore dell’aromaterapia potete fare uso di molte essenze, come quella di salvia che permette di ridurre stress, agitazione a nervosismo. Tutto questo solamente attraverso l’inalazione. Pare anche adatto per favorire lo studio e allo stesso tempo rendere l’ambiente di casa migliore. 1 goccia per ogni mq della stanza, potete fare uso dei bruciatori di essenze.

Salvia: controindicazioni ed effetti collaterali

La pianta conosciuta come salvia officinalis non è esente dalle controindicazioni. Infatti vi sono degli accorgimenti da osservare sempre così da evitare spiacevoli situazioni. Come sappiamo il nostro corpo può trarre tanti benefici dall’uso della salvia, tuttavia quest’ultima può dimostrarsi anche nemica dell’uomo se assunta smodatamente. Ricordiamo che il suo olio essenziale va impiegato con attenzione perché sprigiona un’azione neurotossica. Oltre a questo, le mamme in dolce attesa devono parlare con un medico prima di fare uso della pianta qui presente. Mentre per le neomamme in allattamento è da evitare completamente, dato che non favorisce la produzione di latte materno.

Intolleranze e allergie possono essere presenti con l’assunzione di una qualunque forma della pianta come appunto tisane, cibi conditi con le foglie essiccate e via così. Infine non sono escluse le interazioni farmacologiche. Capirete dunque che la salvia è si un’alleata per mente e corpo, ma non la si può assumere senza prima essere certi che non vi siano complicazioni.

© Copyright Benesseregreen.com, tutti i diritti sono riservati. Vietata la riproduzione anche parziale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here