Ricette con la curcuma: tante idee facili e veloci per utilizzare la curcuma in cucina

Cerchi consigli su come usare la curcuma in cucina? In questo articolo troverai alcune ricette con la curcuma facili e veloci ed alcune idee semplici per utilizzare la curcuma in cucina.

0
162
Ricette con la curcuma: tante idee facili e veloci per utilizzare la curcuma in cucina. Raccolta di ricette facili e veloci con la curcuma e tante altre idee semplici per sfruttarne al meglio i benefici della curcuma in cucina.

Le ricette con la curcuma vi facilitano molto in cucina per quanto riguarda la creatività e il portare sempre nuove ricette. Basta davvero poco infatti per trovare tante idee che riguardano i primi e secondi piatti a base di questa spezia. Lo stesso vale per i dolci, le tisane e quant’altro. Vediamo proprio oggi l’uso della curcuma in cucina. Quindi le varie ricette tra bevande e non solo che si possono riprodurre a casa con la spezia in questione. Prima di cominciare ricordiamo solamente che la curcuma è un potente antiossidante e antinfiammatorio. Rinomato diuretico e analgesico. La si trova in numerosi trattamenti che interessano muscoli, articolazioni, sintomi influenzali e non solo.

Ricette con la curcuma: ecco come utilizzare la curcuma in cucina

Tisane

Nelle tisane è consueto fare uso di piante e spezie dalle multi proprietà benefiche. C’è chi le assume per depurarsi, per digerire meglio, come anti-nausea, anti-stress e non solo. In merito alla curcuma volevamo ricordare 3 tisane semplici e utilissime per l’organismo.

1. Tisana zenzero e curcuma. Questa si realizza con lo zenzero e la curcuma ovviamente. La preparazione prevede di far bollire 300 ml d’acqua con al suo interno le spezie presenti. Questi grattugiati, devono cuocere per circa 10 minuti. Il succo di limone alla fine per migliorare il sapore e accentuare i benefici. Impiegate contro raffreddore, tosse e difese immunitarie basse.

2. Tisana curcuma e altre spezie benefiche. Questa bevanda è un vero tonico, immunostimolante, diuretico e non solo. Dovete solamente riscaldare l’acqua (250 ml), alla quale avete unito la cannella (proprio un pochino), 1 cucchiaio piccolo di curcuma, il pepe nero quanto basta, i chiodi di garofano e la noce moscata sempre in minime quantità. Il tutto deve sobbollire per 8-10 minuti. Miele per dolcificare e buona bevuta. Ricordiamo che è utile come antinfiammatorio, decongestionante, antidolorifico e antiossidante.

3. Tisana curcuma e tè verde. Come si realizza una tisana come quella alla curcuma e tè verde? Semplicemente riscaldando dell’acqua (1 tazza) assieme alla curcuma. Di questa ne basta proprio un’idea, quindi non esagerate. Lo stesso vale per la cannella che la dovete aggiungere praticamente subito dopo. Non appena bolle, unite il tè. Spegnete il fuoco e fate passare 5-6 minuti. Buona tisana digestiva e disintossicante.

Centrifugati

1. Centrifugato di ananas e curcuma. Per la preparazione del centrifugato di ananas e curcuma servono 10 grammi di rizoma di curcuma e 400 grammi di ananas. Entrambi consigliamo che siano freschi naturalmente. La preparazione è molto semplice, non dovete far altro che prendere il frutto e privarlo della buccia. Fatto questo pulite anche la radice di curcuma. Tagliate bene entrambi, dopodiché procedete pure a centrifugare il tutto. Con 2 bicchieri potete raccogliere il preparato. Stimola la digestione e aumenta le difese immunitarie. Ricco di minerali e vitamine per giunta.

2. Centrifugato di arancia, carota e curcuma. Ecco un altro grande alleato per mente e corpo, il centrifugato di arancia, carota e curcuma! Sappiamo che la spezia qui presente è ricca di proprietà. Inoltre la reputazione delle arance e delle carote sono degne di nota. Assicuratevi che siano tutti ingredienti freschi e possibilmente non trattati. Infatti nel mondo in cui viviamo oggi prediligere sempre il bio è più che importante. Senza troppi indugi vediamo la ricetta, la quale si realizza con 10 grammi di rizoma di curcuma, 200 grammi di carote e altrettanti di arance. Semplicissima da realizzare, per prima cosa sbucciate con molta cura gli alimenti. Successivamente tagliate in pezzetti il tutto. Adesso potete centrifugare. Contro i malanni di stagione, le carenze di ferro, potenzia la vista etc.

Frullati

1. Frullato a base di curcuma. Lo potete assumere come bevanda contro la ritenzione idrica. Il frullato a base di curcuma stimola il metabolismo e ci protegge durante la stagione fredda. Vi occorrono il succo di ½ limone, 2 cucchiai piccoli di curcuma che corrispondono a circa 10 grammi, sedano (60 grammi), circa 50 grammi di cetriolo e dello zenzero (2 grammi). Per la preparazione vi serve un frullatore. Con questo elettrodomestico finirete in un lampo, infatti prendete gli ingredienti metteteli nel mixer. Quando non si vedono (o sentono) i grumi il frullato sarà pronto. Se lo preferite meno cremoso utilizzate dell’acqua per diluirlo.

2. Frullato curcuma, carote e cetriolo (depurativo per l’organismo). Prendete 3 carote, della curcuma (5 grammi), la scorza di 1 limone, della lattuga romana e un cetriolo. Questi sono tutti gli ingredienti per il frullato alla curcuma, carote e cetriolo. Utilizzate anche 100 ml d’acqua, così da renderlo più liquido. Ogni ingredienti può essere mescolato da subito nel frullatore. Il procedimento è il medesimo che occorre nella preparazione dei classici frullati.

Primi piatti a base di curcuma

1. Cuscus con verdure profumate alla curcuma (primi)

Ecco un piatto leggero ma sopratutto salutare, il cuscus con verdure profumate alla curcuma. Un piatto originale e che può essere sempre alterato, basta cambiare qualche piccolo ingrediente e il gioco è fatto. La ricetta di oggi prevede l’uso di non pochi alimenti, ma infatti il risultato sarà impareggiabile questo è certo.

Ingredienti:

  • Cipolla, 1
  • Uova, 4
  • Porro, 1
  • Sale, alloro, zafferano quanto basta
  • Prezzemolo, 1 mazzetto piccolo
  • Cuscus, 500 grammi
  • Carota, 2
  • Curcuma, ½ cucchiaio
  • Ceci in scatola, 100 grammi
  • Zucchina, 2
  • Cavolfiore bianco, 200 grammi
  • Olio di oliva extravergine, 7 cucchiai

Procedimento:

Dovete iniziare dalla cottura delle uova, vi occorre dunque una pentola dove farle cuocere per almeno 8 minuti il tutto in acqua bollente. Dopodiché devono raffreddare (usate l’acqua fredda per facilitare il processo) e in seguito è possibile pulirle, quindi rimuovete il guscio.Terminate tagliandole a piccoli spicchi.

Adesso prendete la cipolla, sbucciatela così da poterla inseguito tagliare finemente. Fatto questo rimediate le carote, la verdura qui presente è da raschiare accuratamente. Mettete da parte le carote, successivamente pulite le zucchine, il porro e infine il cavolfiore. Ricordatevi che sono tutti da tagliare alla fine del processo di pulizia.

In una pentola aggiungete dell’olio, fate scaldare e unite la cipolla così da farla appassire. Adesso manca il sale e la curcuma, questi ingredienti si possono mescolare bene una volta aggiunti. Fatto questo, basta prendere ½ litro d’acqua da far bollire. Successivamente unite le verdure, l’alloro, lo zafferano e il prezzemolo (quest’ultimi 3 anche legati a mazzetto). Devono passare almeno 60 minuti per la cottura, quindi se manca l’acqua aggiungetela.

Verso la fine della cottura unite i ceci, questi privi dell’olio naturalmente. È arrivato il momento di fare il cuscus. Suggeriamo di comprare quello istantaneo, dato che è rapido ed economico. Potete condirlo quando è pronto usando dell’olio. Fatelo cuocere per 10 minuti assieme al brodo e le verdure. Il cuscus può essere impiattato, quindi dovete aggiungervi le verdure e gli spicchi d’uovo. Prezzemolo per insaporire e un altro pizzico di curcuma se lo desiderate.

2. Minestra di legumi e curcuma (primi)

Buona e salutare la minestra di legumi con l’aggiunta di curcuma sa come riscaldare anche nelle giornate più fredde. Rosmarino, scalogno e altri ingredienti per un mix di sapori e aromi fuori dal comune. Qui vi sono gli ingredienti e in seguito il procediemento.

Ingredienti:

  • Acqua, 2 litri
  • Olio d’oliva, 40 grammi
  • Scalogno, 25 grammi
  • Fagioli cannellini secchi, 150 grammi
  • Rosmarino, 1 rametto
  • Patate, 250 grammi
  • Pepe nero e sale, quanto basta
  • Curcuma, 3 grammi
  • Lenticchie rosse, 100 grammi
  • Pasta ditalini, 130 grammi

Procedimento:

Si comincia con l’ammollo dei legumi, questi sono da introdurre in due diverse ciotoline. Fatto questo versatevi dell’acqua fredda. Il tempo minimo va dalle 10 alle 12 ore, quindi regolatevi bene con i tempi. I legumi sono da scolare, adesso la ricetta può iniziare.

Nella pentola fate appassire lo scalogno che avete tritato in precendeza. Vi servirà dell’olio. Utilizzate inoltre la fiamma bassa per cuocere. Fatto ciò unite pure i cannellini e in seguito i fagioli. Fate cuocere insieme per insaporire a dovere.

Adesso versate l’acqua calda (1,5 litri) e aggiustate di sale. Devono passare 50 minuti per la cottura. Durante l’attesa potete pure pensare alle patate. Quindi le dovete tagliare a fette e dopo in tanti cubetti di media misura, ricordate non importa che siano perfetti non siamo a geometria. La patata la potete tenere da parte ma in una scodellina con dell’acqua.

Unite anche le lenticchie nel tegame, deve comunque essere passato il tempo necessario!Potete scolare bene e successivamente unirvi le patate. Sono necessari altri 20-25 minuti di cottura adesso. Unire del brodo caldo e il rosmarino.

Adesso preparate la pasta che vi servirà appunto per consumarla assieme alle verdure. Quindi appena pronta unitela nel tegame. La curcuma deve essere versata alla fine. Ricordatevi di cuocere altri minuti prima, ne bastano pochi. Sale e pepe ed è pronta.

Secondi piatti a base di curcuma

1. Kamba

Curiosi di assaggiare un piattino a base di gamberi? Questa ricetta è comunque molto diversa da quelle che conosciamo noi, basta pensare che tra gli ingredienti viene aggiunta anche la crema di cocco. Vediamo come si realizza, ecco gli ingredienti.

Ingredienti:

  • Crema di cocco, 200 millilitri
  • Code di gambero, 200 grammi
  • Pomodoro, 1
  • Cipolla, 1
  • Aglio, 3 spicchi
  • Patata, 1
  • Succo di lime, metà frutto
  • Curry, 2 cucchiai piccoli
  • Coriandolo fresco, 1 cucchiaio piccolo
  • Curcuma, 1 cucchiaio piccolo
  • Peperoncino verde, 1
  • Sale e olio di semi, quanto basta
  • Riso a chicchi lunghi, 200 grammi

Procedimento:

Il Kamba prevede un mix di ingredienti veramente squisiti come i gamberi, nonché parte principale della ricetta. Per ottenere questo piatto buonissimo cominciate a tagliare il peperoncino, fatelo pure a rondelle. Dopodiché passate all’aglio, quindi sbucciatelo bene e riducetelo a fette fini fini.

Pulite e successivamente tagliate alla julienne la cipolla. Non vi resta che prendere una padella dove saltare questi ingredienti. Quindi peperoncino e aglio compresi. Dovete ovviamente aggiungere dell’olio, inoltre dopo pochi minuti (1-2) unite la curcuma e il curry. Passiamo al terzo e ultimo passaggio.

Durante l’attesa potete prendete il riso e lessarlo bene. Fatto questo, sbucciate la patata e tagliatela in modo grossolano. Anche per il pomodoro dove fare la stessa cosa. Unire quest’ultimi due ingredienti non appena la cipolla cambia colore e diventa d’orata. La cottura prevede più tempo per la patata (almeno 15 minuti). Fatto ciò unite le code di gambero, il tutto deve rosolare. Ricordatevi di lasciare il guscio! Infine, bagnate con la crema di cocco e il succo del lime. Coriandolo per concludere e buon appetito. Si serve assieme al riso lesso!

2. Cozze con la curcuma (secondi piatti)

Semplicità più bontà, questa è la ricetta di cui stiamo per parlare. Le cozze con la curcuma hanno un sapore molto particolare, parte del merito è da attribuire alle varie spezie aggiunte. Troviamo inoltre ben 2 tipologie di pepe al suo interno. Vediamo come si realizzano questo buonissime cozze.

Ingredienti:

  • Curcuma, 1 cucchiaio
  • Aglio, 2 spicchi
  • Sale e pepe nero, quanto basta
  • Zenzero grattugiato, 1 cucchiaio
  • Coriandolo tritato, 2 cucchiai
  • Cipolla, 1
  • Pepe di cayenna, quanto basta
  • Olio, 4 cucchiai
  • Cumino, ½ cucchiaio piccolo
  • Succo di limone, 1 cucchiaio piccolo
  • Prezzemolo tritato, 2 cucchiai
  • Noce di cocco, 1
  • Cozza, 1,5 kg

Procedimento:

Come prima cosa prendete una padella capiente dove scaldare l’olio. Successivamente unite la cipolla e lo zenzero. Sia la cipolla che l’aglio (altro ingrediente da inserire) sono da pelare e tagliare finemente. Amalgamate bene il tutto con l’aiuto di un mestolo di legno. Aggiungere adesso il coriandolo, il sale, il cumino e la curcuma.

Nella solita padella dovete adesso unite le cozze, ricordatevi che queste sono da pulire bene!Utilizzate un coperchio per coprire e far cuocere bene. Ricordiamo che se vi sono cozze che rimangono chiuse non dovete consumarle. I gusci infatti devono risultare aperti, cuocete a fiamma media. Dopodiché sono da immettere in una ciotolina, questa deve essere calda.

Cospargete con la polpa di noce di cocco, la dovete grattugiare sul momento. Unite anche del pepe nero e quello di Cayenna. Manca il tocco forte, il limone e il prezzemolo. Questa ricetta è un secondo piatto, tuttavia viene accompagnata con il riso. Di conseguenza diventa un pasto completo.

Dolci a base di curcuma

1. Biscotti alla curcuma (dolci)

Un dolcetto fatto in casa diciamocelo, ci sta sempre bene! Cosa ne pensate dei biscotti alla curcuma? Noi gli abbiamo provati e siamo rimasti increduli, semplici e buoni sono realizzati con una delle spezie più salutari al mondo vale a dire al curcuma. Ecco da dove di comincia.

Ingredienti:

  • Farina, 250 grammi
  • Burro, 60 grammi
  • Curcuma, 2 cucchiai
  • Fecola di patate, 50 grammi
  • Latte, 1 tazza
  • Zucchero, 70 grammi

Procedimento:

Curiosi di provare questi biscotti alla curcuma? Non siete più nella pelle di vantarvi con gli ospiti di questa ricettina? Allora seguite quanto segue, in tal modo potete gustare i biscotti alla curcuma. Prendete una terrina, vi serve per mescolare accuratamente la farina.

Unitevi la fecola di patate, lo zucchero e il burro ammorbidito. Successivamente sempre secondo la ricetta, aggiungetevi la curcuma. Infine la tazza di latte. È importante che non vi siano tracce di grumi.

Prendete adesso la terrina con il composto e introducetela in frigorifero. Devono passare almeno 30-35 minuti. Dopodiché con l’aiuto di un mattarello stendete pure il vostro impasto.Si conclude con il coppapasta che vi serve per formare i biscotti della ricetta qui presente.

Quest’ultimi devono cuocere per 20 minuti a 180 gradi in forno già caldo.

2. Torta vegan alla curcuma (dolci)

I vegani hanno un regime alimentare piuttosto difficile da seguire, tuttavia con i giusti alimenti e la grande dedizione in molti riescono a portarlo avanti senza cambiare il loro modo di mangiare. Adesso parliamo della torta vegan, ottima e dal sapore deciso.

Ingredienti:

  • Farina integrale, 150 grammi
  • Zucchero di canna, 100 grammi
  • Farina, 200 grammi
  • Lievito per dolci, 2 bustine
  • Zucchero a velo, quanto basta
  • Latte di soia, 500 ml
  • Olio di semi, 2 cucchiai piccoli
  • Limoni, 2 (scorza grattugiata)
  • Curcuma in polvere, 2 cucchiai piccoli

Procedimento:

Serve una terrina dove mescolare bene la farina integrale con quella bianca. Fatto questo unite pure la curcuma, ne basta 1 cucchiaio piccolo. Dopo un’altra mescolata aggiungete la scorza di limone (quest’ultima grattugiata).

Recuperate un pentolino dove immetterete a scaldare il latte di soia. Fatto questo anche lo zucchero, una mescolata energica e infine versatevi dentro le farine. Con attenzione unite il latte (a filo) e non smettete mai di amalgamare bene il tutto.

Potete adesso integrare l’olio e il lievito. Dopodiché mettete il tutto in una tortiera. Ricordatevi di ungerla bene e infarinarla anche. Non vi resta che infornare la torta. 40 minuti a 180 gradi. Infine quando è pronta e lasciata un pochino intiepidire altro zucchero a velo e curcuma se lo desiderate più buono e colorato.

Voi come utilizzate la curcuma in cucina? Avete qualche ricetta con la curcuma da suggerire?

© Copyright Benesseregreen.com, tutti i diritti sono riservati. Vietata la riproduzione anche parziale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here