Secondi piatti al limone: ricette facili e veloci

0
404
Secondi piatti al limone: ricette facili e veloci. Scopri le nostre idee di ricette per preparare deliziosi secondi piatti al limone perfetti da servire per un pranzo gustoso o una cena elegante che conquisterà tutti, grandi e piccini.

In cucina c’è sempre molto da fare per deliziare il nostro palato o quello di chi si ama! Vediamo i secondi piatti al limone, oggi elenchiamo alcune ricette facili e squisite da preparare in casa.

Nei libri di cucina ci sono tantissime idee ottime per variare un po’ nel menù. Basta ai soliti piatti, la monotonia non ci fa apprezzare come si deve la buona tavola. Adesso scopriremo 5 ricette gustose a base di limone.

Cominceremo con delle belle scaloppine al limone e vi delizieremo con altri buonissimi piatti!

5 ricette per i secondi piatti al limone!

1. Scaloppine al limone

Le scaloppine al limone, semplici e buonissime! Una piatto che si compone con pochi ingredienti, ma che offre risultati veramente sorprendenti specie se avete preso la mano nel realizzarlo. Il vero segreto sta nella salsa chiaramente e nella scelta della carne buona di vitello. Fatevi pure consigliare dal vostro macellaio di fiducia così da ottenere delle scaloppine da far perdere la testa a chiunque. Scopriamo subito la ricetta ecco gli ingredienti.

Ingredienti (per 2 porzioni)

  • Limone, 50 grammi di succo
  • Farina “00”, quanto basta
  • Sale e pepe, quanto basta
  • Burro, 40 grammi
  • Vitello, 8 fettine

Procedimento per le scaloppine al limone

La preparazione delle nostra prima ricetta come avete capito vi aiuterà a fare delle buone scaloppine al limone, non dovete far altro che ricavare il succo dell’agrume. In seguito prendete la carta forno per coprire le fette di vitello. Mediate l’uso di un batticarne, battete le fettine. Serve per rendere la carne più tenera. Usate forza ma non troppa!

Potete passare all’infarinatura, quindi prendete le fettine di carne e con molta scrupolosità abbiate cura che la farina aderisca bene. Proseguite con accendere il fornello dove scaldare del burro, usate la fiamma bassa mi raccomando. Vi occorre una padella capiente che possa farvi cuocere in modo omogeneo il vitello. Unitele al burro fuso adesso, alzare il fuoco così da rosolare il tutto per 2 minuti (su entrambi i lati ovviamente).

Sale e pepe saranno pronti per essere impiegati a vostro piacimento. Unite infine il succo di limone, fate passare un pochino di tempo (non oltre i 3 minuti) a fuoco moderato. La salsa deve rapprendersi così da essere cremosa. Togliete dal fuoco e servite le vostre scaloppine al limone, buon appetito!

2. Capocollo di maiale al limone

Il capocollo di maiale al limone, un asso nella manica per quando si vuole sorprendere degli ospiti a cena. Vediamo gli ingredienti e successivamente i 4 passaggi della ricetta in questione.

Ingredienti (4 porzioni)

  • Limone, 1
  • Sale e pepe, quanto basta
  • Rosmarino, 2 rametti
  • Pane raffermo, 100 grammi di mollica
  • Olio d’oliva, 2 cucchiai
  • Maiale, 4 fette di capocollo

Procedimento capocollo di maiale al limone

Cominciate con prendere la carne e (usando la carta da cucina) tamponarla. In seguito adagiatele all’interno di una pirofila, in quest’ultima usate dell’olio d’oliva e il succo del limone. Impiegate anche la scorza dell’agrume (solo metà) deve essere grattugiata.

Per migliorare il sapore vi servono sale e pepe oltre che del rosmarino. Dovete massaggiare un po’ la carne e dopo attendere così che sia marinata. Quindi circa 30 minuti e il tutto coperto da pellicola.

Dato che siete senza far niente, cominciate a realizzare il crumble. Per cui la mollica di pane è il primo ingrediente che vi occorre, uniteci anche il restante della scorza di limone. Frullate bene, aggiungete un po’ di pepe e altro rosmarino, un’altra frullata adesso!

E’ arrivato il momento di prendere la carne e trasferirla nella teglia, usate anche l’apposita carta da forno per rivestirla. Fatto questo utilizzate il crumble e infornate il tutto. 20 minuti di cottura a 180 gradi. Appena pronto potete servirlo oppure aspettare qualche minuto mentre la carne cuoce ancora in modalità grill. Prima di servire unite altro rosmarino

3. Polpette di riso e cavolfiore

Cucinare ha molti aspetti belli e vantaggiosi, tra questi ricordiamo la genuinità. Innumerevoli piatti possono essere consumati da chi vuole perdere peso, assumere proteine vegetali e non solo. Adesso dedichiamo uno spazio alle polpette di riso e cavolfiore, una ricetta vegan deliziosissima!

Ingredienti (4 porzioni)

  • Riso, 130 grammi
  • Pangrattato, quanto basta
  • Patata, 1 (piccola)
  • Sale, quanto basta
  • Limone, 50 grammi di succo
  • Cime di cavolfiore, 8
  • Olio di semi, 10 ml

Procedimento

Per prima cosa prendete la patata e sbucciatela accuratamente, ma solo dopo un attento lavaggio. Adesso potete pure tagliarla a pezzetti. Fatto ciò prendete una pentola dove unire dell’acqua per cuocere l’alimento. Unite anche il cavolfiore con la patata.

Occupatevi del riso, quindi fatelo bollire in acqua senza sale. In seguito lo potete scolare e mettere in un recipiente dove lo mescolerete con cavolfiore e la patata. Succo di limone e sale per insaporire.

Non vi resta che formare delle piccole palline, quindi prendete poco impasto per volta. Successivamente procedete all’impanatura mediante il pangrattato. Il tutto adesso lo potete disporre nella pirofila la quale avete provveduto a ungere con olio. Nel forno già caldo cuocere per un quarto d’ora a 200 gradi.

4. Branzino al cartoccio con limone

Questa ricetta vede come protagonista il branzino, un pesce apprezzatissimo in cucina! Viene realizzato in numerosi metodi, quello di oggi è il buonissimo branzino al cartoccio con limone. Siete curiosi di sapere come si cucina? Ecco i vari passaggi, preceduti dai rispetti ingredienti.

Ingredienti (4 porzioni)

  • Limoni, 2
  • Olive nere, 50 grammi
  • Branzino, 4 filetti
  • Patate, 300 grammi
  • Timo, quanto basta
  • Spago da cucina e carta forno

Procedimento per il branzino al cartoccio con limone

Prendete le patate, dopodiché tagliatele a fette sottili. Procedete cuocendole per circa 5 minuti in acqua con aggiunta di sale. Successivamente passate al pesce, quindi togliete le lische e conditelo. Vi servirà il timo, sale e pepe e dell’olio extravergine d’oliva. A questo punto procedete con il tritare le olive e tagliate il limone a fettine. Mettete le olive tritate e le fettine di limone sui filetti di branzino.

Adesso è necessaria la carta forno, suggeriamo una grandezza maggiore di 3 volte rispetto al filetto di branzino. Successivamente stendetela e procedete a piegarla così come se fosse un portafoglio (a 1/3 e a 2/3). Nella zona centrale dovete stendere il branzino, ricordatevi che deve essere capovolto e con il condimento che rimanga verso il basso!

Ultimate con le patate a fettine a coprire il tutto, del sale a spolverare e basta. Chiudete adesso la carta forno, usate quindi i 2 lembi lasciati appositamente. Fatto questo capovolgette il pacchettino con il filetto di branzino.

I due lati lunghi aperti piegateli portandoli al centro così da fare un risolvo. Sul risvolto fate due buchi, così da passarci lo spago e chiudere il tutto con un fiocco. Anche dall’altro lato ripetete il passaggio.

Nel forno preriscaldato (usando la funzione con ventola) cuocete per almeno 20 minuti, 180 gradi mi raccomando. Passato il tempo necessario estraete dal forno il tutto. Mediante l’uso di un coltello buono aprite il filetto, la cosiddetta “porticina”. La pietanza viene servita nel cartoccio, usate dei piatti di un bel servizio.

Il passaggio che abbiamo appena visto lo dovete ripetere altre 3 volte, ossia per ogni filetto.

5. Insalata con carciofi, topinambur e succo di limone

Ecco una bella ricetta vegetariana pensata per chi non consuma carne o comunque ogni tanto desidera tenersi leggero, stiamo parlando dell’insalata con carciofi, topinambur e succo di limone. Squisita e purificante oltre che ricca di vitamine e sostanze antiossidanti. In inverno è un toccasana contro malattie e disturbi influenzali. Vediamo come si prepara dunque.

Ingredienti

  • Limone, 1
  • Sale e pepe, quanto basta
  • Olio d’oliva, quanto basta
  • Carciofi, 3
  • Rucola, 1 mazzetto
  • Prezzemolo, 1 ciuffo
  • Aglio, 1 spicchio
  • Topinambur, 500 grammi
  • Vino bianco per insaporire, quanto basta (facoltativo)

Procedimento insalata con carciofi, topinambur e succo di limone

Dovete cominciare lavando accuratamente il topinambur, dopodiché procedute pure a tagliarlo. Vi servono delle fettine, quest’ultime le dovete aggiungere in un recipiente con acqua e limone.

Successivamente lavate i carciofi, rimuovete le foglie dure (quelle esterne) e divideteli in due. Abbiate cura di togliere la “barba interna”. Fatto questo tagliate i carciofi a lamelle e fateli marinare. Quindi serve un contenitore con dell’acqua, limone, sale e pepe quanto basta.

Recuperate una padella capiente dove aggiungerete l’olio d’oliva. Dopo pochissimo tempo anche l’aglio. Adesso non vi resta che prendere il topinambur e unirlo in padella. Del vino bianco per sfumare e del prezzemolo. Con una cottura di 20 minuti circa la ricetta sarà pronta. Ricordatevi di unire anche un po’ d’acqua mentre cuoce. In un piatto disponete della rucola e la marinatura di carciofi, successivamente il topinambur e altro limone, buon appetito.

Benefici del limone

Il limone non è solamente il protagonista delle ricette che abbiamo visto oggi, questo frutto si dimostra anche un prezioso alleato per il corpo. Utilizzato in maniera regolare può rinfrescare l’alito (se diluito in acqua), potenziare il sistema immunitario, migliorare la digestione…. Sono solamente alcuni questi i benefici riscontrati nell’assunzione del succo di limone. Leggi anche: Proprietà e benefici del limone.

© Copyright Benesseregreen.com, tutti i diritti sono riservati. Vietata la riproduzione anche parziale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here