Primi piatti al limone: ricette facili e veloci

0
186
Primi piatti al limone: ricette facili e veloci. Scopri le nostre idee di ricette per preparare deliziosi primi piatti al limone perfetti da servire per un pranzo gustoso o una cena elegante che conquisterà tutti, grandi e piccini.

I primi piatti al limone sono davvero tanti. Con questo agrume potete fare anche secondi e dolci. Infatti sommando tutte le ricette possibili tra primi, appunto i secondi, dessert e non solo… c’è un grande imbarazzo nella scelta.

Tuttavia, come abbiamo appena detto oggi ci concentriamo sui primi piatti al limone. Le ricette che si trovano all’interno di questo articolo sono state selezionate da noi per varietà e sopratutto per bontà! Infatti se bisogna consigliare un piatto è sempre meglio averlo prima assaggiato anziché il contrario non siete d’accordo? Detto questo, cimentiamoci pure in cucina ecco i nostri 4 primi piatti al limone del giorno.

Primi piatti al limone: 4 ricette facili e veloci buonissime!

1. Riso al limone

Il riso è un altro alimento molto versatile in cucina con il quale si possono realizzare piatti unici. Adesso vi faremo vedere il primo piatto a base di riso e limone, semplicemente squisito. Buono e leggero, ma non perde in aroma e qualità. Questa ricetta ve la chiederanno in tanti questo è sicuro.

Ingredienti:

  • Riso basmati, 250 grammi
  • Limone, 1
  • Menta, 2 rametti
  • Scalogno, 1
  • Sale e olio d’oliva, quanto basta

Procedimento:

Cominciate con il prendere una ciotolina dove raccogliere la menta, quindi staccate le foglioline e ponetele ha un accurato lavaggio. Prima di tritarle bene accertatevi anche che non vi sia acqua. Dopodiché unite 3 cucchiai di olio d’oliva (preferibilmente extravergine), il succo di limone e la scorza grattugiata. Il succo ricordatevi di filtrarlo comunque. Cominciate a mescolare bene il tutto. Successivamente mettete da parte.

Pensate al lavaggio del riso, questo alimento è ricco di amido per cui servono alcuni risciacqui a freddo. Le quantità sono di 250 grammi, aiutatevi con un colino per fare questo passaggio. Spostate la vostra concentrazione verso lo scalogno, dovete pulirlo e tritarlo. In una casseruola adesso fatelo appassire pochi minuti (fuoco basso). Ricordatevi anche di unire un po’ d’acqua verso meta del tempo di cottura.

Prendere il vostro riso messo da parte e accertatevi che non vi sia traccia d’acqua. Mescolatelo pure con lo scalogno adesso e fate trascorrere circa 4 minuti. Ora vi occorrono cinque decilitri d’acqua bollente da unire al tutto. Aggiustate di sale e mescolate bene. Sigillate il contenuto con un coperchio e attendete il bollore, successivamente servono 12 minuti circa di cottura. Ricordatevi di non alzare la fiamma.

In questo passaggio non dovete fare altro che pazientare sette minuti circa, mentre il fuoco e spento. Togliete pure il tappo e controllate il vostro riso. Non deve esserci traccia d’acqua all’interno. Potete finalmente servirlo, quindi versatelo in una ciotola e conditelo. Mescolate ed è pronto per essere mangiato. Collocate le foglioline di menta su ogni porzione.

2. Pasta tonno e limone

Il limone come sempre può dare molto sapore a una ricetta se questa è quella giusta. Vediamo un primo veloce e sopratutto sfizioso, la pasta tonno e limone! Mai provata? Se la risposta è no continuate la lettura e se invece è si ugualmente, così anche voi sarete in grado di riprodurla.

Ingredienti:

  • Farfalle, 320 grammi
  • Sale e pepe, quanto basta
  • Tonno sott’olio, 320 grammi
  • Scalogno, 30 grammi
  • Peperoncino fresco, 1
  • Succo di limone, 25 grammi
  • Scorza di limone, 1

Procedimento:

Il tonno è il primo ingrediente da utilizzare pertanto prendetelo e apritelo, durante questo passaggio (quindi prima di toglierlo dalla confezione) pensate a scolarlo bene così che non rimanga troppo l’olio.

In seguito procedete pure con la pentola d’acqua, deve essere colma e con del sale scelto da voi in termini di quantità. Si passa al limone adesso, quindi deve essere lavato bene. Dopodiché asciugato e grattugiato (solo la scorza naturalmente). Mettete da parte la scorza grattugiata.

Del limone che vi è rimasto usatelo per ottenere il succo, 25 grammi sono sufficienti. Prendete lo scalogno e tagliatelo finemente, ora è arrivato il momento di cuocerlo a fiamma dolce così da farlo appassire un po’. 5 minuti di cottura avendo avuto attenzione prima di aver unito un mestolo d’acqua (bollente si intende).

Pulite il peperoncino, quindi lo dovete tagliare a listerelle e togliere i semi all’interno. Dopodiché aggiungete un altro mestolo d’acqua e la scorza del limone. Non vi resta che prendere il tonno, unirlo a tutto con tanto di succo di limone (alzate il fuoco).

Servono circa 120 secondi di cottura e subito dopo potete spegnere la fiamma. Ultimate cuocendo la pasta, appena pronta unitela al sugo in padella. saltate bene e servite. Buon appetito.

3. Spatzle pomodoro e limone

Ecco una ricetta diversa dalle solite, gli spatzle pomodoro e limone! Buonissimi e gustosi, una pasta fresca che cuoce velocemente con la quale si possono realizzare piatti stuzzicanti. Per realizzare gli spatzle serve lo strumento apposito, tuttavia anche uno schiacciapatate va più che bene. Vediamo allora gli ingredienti necessari e il procedimento.

Ingredienti:

  • Uova, 3
  • Noce moscata, quanto basta
  • Sale fino, quanto basta
  • Acqua, 150 grammi
  • Aglio, 1 spicchio (per il sugo)
  • Sale fino, quanto basta (per il sugo)
  • Pomodorini ciliegino, 500 (per il sugo)
  • Basilico, 4 foglie (per il sugo)
  • Scorza di limone, 10 grammi (per il sugo)
  • Olio d’oliva, 30 grammi (per il sugo)

Procedimento:

Il sugo è la prima cosa con cui dovete iniziare, pertanto vi servono i pomodorini, lavateli con cura e tagliateli in due parti ciascuno. Prendete una padella, versateci dell’olio quanto basta e uno spicchio d’aglio. Successivamente i pomodorini. Aggiustate di sale e unite le foglie di basilico. Ricordatevi di far cuocere non più di dieci minuti, inoltre tappate con un coperchio.

Prendete adesso una pentola grande, vi serve per cucinare gli spatzle. Quindi aggiungete acqua e sale quando bolle. Giunti a questo punto mancano proprio gli spatzle, nel prossimo paragrafo vediamo come si realizzano.

Per fare gli spatzle prendete come prima cosa la farina, setacciatela bene e versatela in una scodella. In seguito unite del sale e la noce moscata, quest’ultima grattugiata. Mescolate bene il tutto usando una frusta, versate le uova infine. Continuate ad amalgamare, adesso poco per volta (quindi a filo) versate l’acqua. Non fermatevi, quindi amalgamando accuratamente gli ingredienti continuate pure a girare.

Adesso rimediate lo strumento per realizzare gli spatzle (vale a dire lo Spätzlehobel) e preparatevi a realizzarli. Quindi quando l’acqua bolle potete iniziare. Un mestolo per volta versate l’impasto nel macchinario avendo cura di stare sopra la pentola. Gli spatzle dovranno cadere direttamente in acqua.

Continuate fino all’esaurimento dell’impasto. Proprio come gli gnocchi impiegano pochissimo per cuocere. Quando vengono in superficie sono pronti. Non dovete far altro che usare una schiumarola per toglierli dalla pentola man mano che vengono su.

Potete finalmente prendere la pasta e unirla nella padella con gli altri ingredienti. Terminate con la scorza di limone. Mescolate con cura il tutto ovviamente e fateli saltare un pochino in padella. Pepe, basilico e come si suol dire, buon appetito!

4. Linguine alla crema di limone

Questa è la nostra quarta e ultima ricetta, le linguine alla crema di limone. Una variante che sicuramente vi delizierà. Anche per chi non è tanto bravo in cucina, un primo piatto buono a cui in molti chiederanno “ancora un po’ per favore”.

Ingredienti:

  • Limone, 2
  • Sale e pepe, quanto basta
  • Burro, 30 grammi
  • Pasta all’uovo, 350 grammi
  • Tuorlo, 1
  • Erba cipollina, quanto basta
  • Panna da cucina, 2 dl
  • Grana, 40 grammi

Procedimento:

Per la quarta ricetta di oggi dove si vede la preparazione delle linguine alla crema di limone, potete cominciare appunto dalla cremina. Quindi vi servono i limoni, possibilmente bio, questi sono da lavare e asciugare bene. Adesso grattugiate la scorza, ma non la parte bianca.

Successivamente potete spremere il limone, ½ è sufficiente allo scopo. Mediante un colino filtrate il succo, così da evitare residui di semi. Dopodiché pensate al prossimo procedimento, quindi recuperate una ciotola media.

All’interno della ciotola che avete appena preso, unite la panna e il tuorlo. Mediante l’ausilio di un mestolo amalgamate bene il tutto. Adesso quando vi sembra omogeneo unite la scorza e il succo. In seguito sale e pepe, un’altra bella mescolata agli ingredienti.

Proprio come per i limoni anche l’erba cipollina dovete lavarla e asciugarla. Usate adesso delle forbici, per tagliare la pianta finemente ma senza troppa cura. Procedete oltre, quindi cuocete l’acqua e aspettate che questa arrivi a bollire. Unite il sale e lessate le linguine, possibilmente al dente.

Ora è arrivato il momento di prendere una padella dove scaldare il burro. Unire la crema di limone e cuocere a fuoco basso. Questa naturalmente non deve bollire! Una volta scolate le linguine potete mescolarle alla salsina realizzata in precendenza. Fette di limone, grana e erba cipollina per ultimare, ecco un altro piatto che vi lasciarà piacevolmente sorpresi. Buon appetito con le vostre linguine alla crema di limone!

Limone, alcuni benefici

Il limone è un alimento che tutti noi conosciamo bene, la sua composizione chimica prevede la presenza di vitamine, sali minerali, acqua, fibre, zuccheri e non solo. Utile contro i radicali liberi, malattie influenzali, igiene orale etc. Rinomato inoltre come depurativo e disintossicante. Questi sono solo alcuni dei suoi benefici. Leggi anche: Limone: proprietà e benefici.

© Copyright Benesseregreen.com, tutti i diritti sono riservati. Vietata la riproduzione anche parziale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here