Zenzero: proprietà, benefici, usi e controindicazioni

Lo zenzero è una spezia con proprietà antiossidanti, depurative e antitumorali. In questo articolo puoi scoprire le proprietà dello zenzero, ma anche i benefici per la salute, le controindicazioni e come usare questa spezia in cucina o per i rimedi naturali.

0
565
Zenzero: proprietà, benefici per la salute, usi e controindicazioni. Scopri le proprietà dello zenzero, tutti i benefici per la salute scientificamente provati, come usare lo zenzero in cucina, in cosmetica o per preparare rimedi naturali, le controindicazioni e gli effetti collaterali se consumato in dosi eccessive.

Lo zenzero (Zingiber officinale) è una spezia di origine orientale sempre più utilizzata in cucina e in ambito fitoterapico. Si può comprare la radice fresca o in polvere e grazie alle sue numerose proprietà benefiche, lo zenzero è un valido alleato per il nostro benessere. Vediamo nel corso di questo articolo, oltre alle curiosità e le caratteristiche, le proprietà dello zenzero, i benefici per la salute, ma anche gli usi e le controindicazioni.

La pianta offre un sapore particolare, pungente e piccante. Internamente può cambiare colore, la sua polpa si trova rossa o bianca, addirittura gialla. Tutto dipende dal tipo di pianta naturalmente. Gli esemplari giovani dispongono di una scorza fine, anche se questa è sempre color bruno indipendentemente dall’età.

Zenzero: proprietà e benefici

Lo zenzero è una fonte di proprietà benefiche, i ricercatori infatti lo consigliano in più occasioni. Per il momento soffermiamoci sulla composizione chimica di questa radice che siamo certi vi sbalordirà. Ecco cosa è stato riscontrato all’interno di questa spezia: acqua, proteine, fibre, zuccheri, vitamine, sali minerali, aminoacidi etc. Per entrare un pochino di più nello specifico ricordiamo che presenta vitamine del gruppo B, vitamina C, E e J. Inoltre come minerali racchiude il manganese, il potassio, il ferro, il magnesio e molti altri ancora.

I benefici dello zenzero sono riconducibili all’uso intelligente della radice. Ovvero non c’è nessun bisogno di eccedere, ma questa regola la si può applicare a qualunque alimento conosciuto.

1. Lo zenzero è utile contro la nausea

Secondo alcuni studi, lo zenzero è un efficace rimedio naturale contro la nausea dovuta ad esempio a mal d’auto, mal di mare, treno o aereo. Bastano pochi grammi al giorno per alleviare la nausea. Anche per le donne incinte lo zenzero può essere un modo efficace non farmacologico per contrastare la nausea e il vomito, sintomi precoci di gravidanza.

2. Zenzero contro raffreddore e mal di gola

Parlando appunto di benefici ricordiamo che lo zenzero è adatto contro il raffreddore, mal di gola e altri sintomi influenzali. Attraverso l’uso del tè si ottengono tali effetti benefici e questi riguardano sia a livello preventivo che non. L’azione espettorante di questa pianta si dimostra utile contro il muco che ostruisce le vie respiratorie.

3. Migliora la digestione ed elimina i gas intestinali

Lo zenzero è anche un potente digestivo. Chi soffre di disturbi gastrointestinali può farne uso, ma solamente dopo un consulto con uno specialista.

È anche un carminativo degno di nota, quindi in caso di gas intestinali è possibile intervenire in maniera naturale attraverso l’assunzione dello zenzero. Naturalmente i benefici non sono ancora giunti al termine, come abbiamo detto la pianta è una portentosa alleata per mente e corpo.

4. Proprietà anti tumorali

Ma non dobbiamo perdere di vista i benefici importantissimi che la radice qui presente esercita sul corpo umano. Per esempio un uso costante di zenzero contrasta l’attacco dei radicali liberi. Inoltre, secondo alcuni studi, gode di proprietà anti-tumorali. Dunque è d’aiuto contro le malattie cardiovascolari, degenerative e il semplice invecchiamento cellulare.

5. Utile contro l’alitosi

Alitosi che sembra non svanire? Mai provato la tisana allo zenzero? È possibile anche unirvi la curcuma, un’altra pianta dagli innumerevoli effetti benefici che serve appunto ad accentuare gli effetti positivi. Tornando allo zenzero, quest’ultimo rinfresca l’alito e ne combatte il cattivo odore. Insomma, un alleato tutto fare!

6. Mantiene il fegato in salute

Lo zenzero è usato anche in caso di alcolismo. È infatti un alleato indiscusso del fegato e anche dell’apparato urinario.

7. Aiuta a sudare

È anche un valido sudorifero, un effetto utilissimo per chi è affetto da febbre e sintomi influenzali. Il corpo infatti espelle scorie e tossine attraverso la sudorazione. Per fare un esempio, in quanti sono andati a letto con la febbre a 38 gradi e il giorno dopo non avevano più niente? Questo è merito della temperatura corporea che salendo ne aumenta la sudorazione. Solitamente si usano i medicinali come la tachipirina, questa riesce ha risolvere il problema nella maggior parte dei casi. Tuttavia in tali circostanze le coperte e i vestiti sono da mettere a lavare visto che sono letteralmente impregnati di sudore. Con questo vogliamo dire che tutte le piante dall’azione sudorifera (come appunto lo zenzero) si dimostrano indicate in tali trattamenti.

8. Contro la depressione post partum

La depressione post parto è un problema reale con cui molte donne possono avere a che fare. Lo zenzero può aiutare in tali circostanze, ovviamente sulla posologia e il periodo di trattamento è bene informare il medico. C’è comunque chi suggerisce 10 grammi giornalieri a pranzo o cena.

9. Combatte le infezioni

L’International Journal of Pharmaceutical and Phytopharmacological Research ha condiviso uno studio che dimostra che lo zenzero può combattere le infezioni. Come? Perché ha qualità antimicrobiche naturali. Lo studio ha esaminato l’uso di pastiglie per la gola usate contro Staphylococcus, Streptococcus e altri batteri.

Altri studi hanno confrontato il potere della radice di zenzero fresco contro i farmaci. In uno pubblicato dal Journal of Microbiology and Antimicrobials, lo zenzero è risultato essere più efficace contro Staphylococcus e Streptococcus coltivati ​​rispetto ai farmaci come il cloramfenicolo, l’ampicillina e la tetraciclina.

10. Riduce il dolore e l’infiammazione

Il gingerolo, che si trova nello zenzero, è anche un potente anti-infiammatorio. Alcuni studi hanno dimostrato che le persone con osteoartrosi o artrite reumatoide hanno visto diminuire il dolore, meno gonfiore alle articolazioni e maggiore mobilità dopo aver consumato regolarmente questa spezia.

Riassumiamo brevemente quali sono i principali benefici dello zenzero e perché è così importante assumerlo giornalmente.

  • Antiossidante
  • Antinausea
  • Espettorante
  • Carminativo
  • Sudorifero
  • Digestivo
  • Antitumorale
  • Anti-depressivo
  • Anti-infiammatorio
  • Depurativo
  • Afrodisiaco (secondo gli arabi)

L’indice calorico di questo alimento (facendo riferimento a 100 grammi di polpa) è di 80. Ovviamente il suo consumo è sufficiente in piccole quantità se si desidera ottenere effetti positivi.

Usi dello zenzero

Lo zenzero è una radice terapeutica con cui l’uomo trova largo utilizzo. In commercio vi sono gli integratori a base di questa pianta, ma trova uso anche se acquistato come radice la quale viene tagliata a fettine. La semplice masticazione di un pezzettino di radice fresca di zenzero aiuta in caso di nausea a mal d’auto, non importa ingerirlo ma solo masticarlo bene. Vediamo adesso come si usa lo zenzero in cucina e nella cosmetica!

Come usare lo zenzero in cucina

Lo zenzero in cucina può essere utilizzato in molti modi. I principali sono:

  • Può essere saltato in padella ma dopo che è stato tagliato a fette.
  • Sposa benissimo con la carne, il pesce e la pasta (tra questi anche il riso).
  • In polvere è squisito anche con la purè di patate.
  • La tisana di zenzero è un portentoso rimedio contro l’influenza e altri disturbi.
  • Nelle insalate è semplicemente squisito, generalmente viene tritato e mischiato.

Tisana allo zenzero

Aggiunto nella tisana, lo zenzero è un ottimo rimedio contro il raffreddore e il mal di gola, ma anche contro l’artrite, il nervosismo e molto altro ancora. Come detto in precedenza è un antiossidante, espettorante e non solo quindi in svariate circostanze è di grande aiuto. La tisana allo zenzero è semplice da preparare. Dovete mettere la radice fresca di zenzero, circa 4-5 cm per mezzo litro d’acqua, a bollire per 5 o 6 minuti. Dopo la lasciate raffreddare e la bevete. Potete aggiungerci anche un po’ di limone e miele per rafforzare le sue proprietà benefiche.

Frullato con lo zenzero

Potete preparare tanti eccellenti frullati e aggiungerci un pezzetto di zenzero fresco, sia per ottenere un sapore un po’ più particolare, sia chiaramente per godere degli incredibili benefici di questa pianta. Uno molto semplice prevede l’uso di un 1 centimetro di radice fresca di zenzero, due banane, una mela e un bicchiere di latte scremato, da frullare tutto insieme!

Abbinamenti dello zenzero in cucina

Lo zenzero potete abbinarlo a molti alimenti. Il più noto è l’abbinamento zenzero e cannella, oppure con il pimento, la noce moscata e il cardamomo. Zenzero e cannella sono “miracolosi” se usati insieme in una bella tisana, oppure potete utilizzarli per preparare una torta di mele, arricchendola ulteriormente con la vaniglia.

Lo zenzero è buonissimo, specialmente de volete realizzare dei biscotti, anche con il miele, lo zucchero, il cioccolato e le noci. Ancora potete abbinarlo con il curry, i legumi, il pesce, la carne, i crostacei. Leggi anche: Ricette con lo zenzero.

Come si conserva lo zenzero fresco

Lo zenzero fresco potete conservarlo in frigorifero anche per alcune settimane. Dovete però aver cura di metterlo in un sacchetto di plastica e avvolgerlo in un panno. Se ne avete comprato tanto ma lo usate poco, sappiate che lo zenzero può essere congelato e mezzo in freezer anche per diversi mesi. Lo zenzero essiccato si conserva in dispensa, lontano dalla luce e dall’umidità.

Come usare lo zenzero in estetica

Sapevate che lo zenzero è un alleato della bellezza? Vediamo subito come può essere usato in questo campo.

  • Bevanda zenzero e limone: mischiamo un bicchiere d’acqua l’estratto di radice di zenzero e di limone. Da bere una volta al giorno per nutrire la pelle!
  • Olio essenziale di zenzero: potete metterne due gocce nella vostra crema abituale per prevenire le rughe e l’ossidazione cellulare.
  • Zenzero fresco: una fettina passata sulla pelle aiuta a ridurre i segni e anche le cicatrici.
  • Maschera viso allo zenzero: prendete 1 cucchiaio di zenzero grattugiato e aggiungeteci 1/4 di succo di un’arancia intera, 1 cucchiaio do yogurt naturale e 1 cucchiaio di miele. Lasciate in posa sul viso per 10 minuti. Risciacquate con acqua tiepida. Ideale per chi soffre di acne.

Zenzero: controindicazioni ed effetti collaterali

Lo zenzero non è un alimento esente dalle controindicazioni! Per cui è sempre meglio consumarlo in quantità modiche e con la massima attenzione per non incorrere in spiacevoli effetti collaterali.

Ricordiamo che in alcuni casi sono stati riscontrati episodi di gonfiore addominale, mal di pancia e nausea, ma questi sono riconducibili in quei soggetti sensibili alla pianta.

Chi soffre di ulcera deve prestare attenzione al consumo di zenzero. Lo stesso vale per chi ha sofferto di calcoli biliari o problemi intestinali come la sindrome del colon irritabile.

© Copyright Benesseregreen.com, tutti i diritti sono riservati. Vietata la riproduzione anche parziale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here