Mal di gola: sintomi, cause, rimedi naturali, alimentazione e consigli per la prevenzione

Per curare velocemente il mal di gola forte possiamo utilizzare alcuni rimedi naturali. In questo articolo puoi scoprire quali rimedi naturali mal di gola sono più efficaci per alleviare i sintomi e farlo passare in fretta.

0
211
Mal di gola: cause e rimedi naturali efficaci per farlo passare in fretta. Scopri le cause del mal di gola forte, cosa fare per prevenirlo, cosa mangiare, i cibi da evitare e i più efficaci rimedi naturali per curare il mal di gola velocemente a base di zenzero, limone, miele, propoli, oli essenziali e piante officinali.

Il mal di gola è un disturbo molto comune, è la prima causa che spinge le persone a contattare il medico specialmente nel periodo freddo. I sintomi di una gola infiammata sono vari. Può essere un pizzicore lieve oppure un dolore molto forte che impedisce anche solo di inghiottire la saliva. Il termine medico con cui viene indicato il mal di gola è faringite. Spesso è provocato da un’infezione virale ed è legato all’influenza e al raffreddore. Altre volte sono i batteri, le allergie o delle sostanze irritanti a provocarlo.

Il mal di gola non richiede sempre l’intervento medico. La maggior parte delle volte è il virus la causa e il nostro organismo riesce a combatterlo bene anche da solo. Raramente invece è provocato dall’infezione batterica, la quale al contrario richiede un trattamento a base di antibiotici. E’ comune infatti riuscire ad alleviare i sintomi del mal di gola con dei semplici rimedi naturali. Tuttavia ci sono casi in cui i trattamenti medici sono necessari. Vediamo nel corso dell’articolo quando invece è necessario contattare il medico.

Cause del mal di gola

Il mal di gola è quasi sempre provocato da un virus. Lo stesso che scatena l’influenza e il raffreddore. La faringite infatti non sempre compare da sola ma può esservi insieme all’aumento di temperatura. Altre volte può dipendere da un’infezione batterica che richiede invece antibiotici specifici per debellare il problema.

Questi virus e batteri entrano nel corpo quando respiriamo le tossine rilasciate nell’aria da una persona che starnutisce e tossisce. Ma anche quando si condividono oggetti con quella persona. I microrganismi si diffondono molto velocemente. Il mal di gola di una persona può arrivare a infettare tantissime altre persone, specialmente se chiuse in luoghi come scuole e uffici.

Il mal di gola come dicevamo annovera diverse cause tra i suoi processi scatenanti. C’è il raffreddore e l’influenza. C’è la laringite, la tonsillite e anche lo streptococco. In quest’ultimo caso occorre un trattamento antibiotico per debellare i batteri. Tra le altre cause troviamo: allergie, aria secca, inquinamento, reflusso gastroesofageo, agenti irritanti, mononucleosi… Un mal di gola passeggero può essere causato anche dal parlare troppo o dall’aver alzato troppo la voce. Questo perché i muscoli della gola si tendono.

Sintomi del mal di gola

Il mal di gola di per se è già un sintomo ma può essere associato ad altri, come per esempio la gola secca e ruvida, oppure la gola gonfia. Può esserci dolore durante la deglutizione, ma anche respirando o parlando.

Spesso i sintomi del mal di gola si fanno sentire in modo più forte la mattina perché durante la notte la gola si secca. Quando alla base c’è un’infezione si può presentare anche la tosse, la febbre, il naso che cola, gli starnuti e i dolori nel corpo.

Se invece la causa del mal di gola è la tonsillite potrebbero presentarsi altri sintomi come le placche in gola, seria difficoltà a deglutire, mal di gola che non migliora mai, eruzioni cutanee, vomito, mal di testa, tonsille gonfie, febbre che supera anche i 39 gradi.

Quando chiamare il medico?

Dicevamo che il mal di gola è uno dei motivi più comuni per cui viene chiamato il medico. Spesso però non c’è bisogno di alcuna terapia. Esistono invece alcune situazioni in cui per certo è importante chiamarlo.

Per esempio quando il mal di gola forte dura più di 5-7 giorni. Se c’è difficoltà a respirare o deglutire, quando la febbre nei bambini gradi e negli adulti è oltre i 39,5 gradi. Se i linfonodi sono ingrossati, se ci sono le placche in gola, nel caso di eruzioni cutanee (possono infatti indicare la presenza di morbillo, scarlattina, mononucleosi, meningite), tosse che perdura oltre due settimane, sangue nella saliva, salivazione eccessiva, segni di disidratazione….

Raramente un mal di gola è grave. Quasi sempre va via da solo nel giro di pochi giorni e sono sufficienti i rimedi naturali per alleviare i sintomi. Le infezioni batteriche e virali delle volte possono condurre a problemi più gravi. Può provocare conseguenze serie ad esempio lo streptococco, il quale conduce ad altri problemi come la sinusite, la tonsillite, l’otite,la febbre reumatica, infiammazione dei reni, scarlattina…

Il mal di gola può essere collegato alla mononucleosi, la quale comunque raramente porta a complicanze ma non per questo devono essere escluse. Parliamo della rottura della milza, fegato infiammato, poca coagulazione del sangue, infiammazione del cuore, danni ai nervi, anemia, tonsille gonfie che possono impedire la respirazione…

Quando perciò si manifestano i presupposti per contattare prima il medico (ma ricordatevi che dovete farlo anche se avete il dubbio possa essere qualcosa di più serio o se sono in corso altre patologie che devono spingervi a far ricorso al parere medico per ogni problema), questo analizzerà la situazione. Di solito la diagnosi avviene con una sola visita.

Qualora si renda conto c’è un’infezione in corso deve eseguire dei test per capire se l’origine è virale o batterica. C’è il test per lo streptococco e quello per la cultura batterica con tampone. Il test rivela il risultato in poche ore.

Prevenzione del mal di gola

Potete prevenire il mal di gola lavandovi bene le mani e spesso, specialmente quando siete entrati in contatto con persone influenzate oppure se siete stati in ambienti affollati. Non condividete bicchieri, posate e tovaglioli con altri. Non toccate i telefoni pubblici con la bocca, pulite regolarmente telefoni e tastiere del pc. Non fumate e non state nella stanza di chi fuma. Mantenete umida la casa, quando starnutite non usate due volte lo stesso fazzoletto.

Mal di gola: rimedi naturali efficaci per farlo passare velocemente

Esistono tanti tipi di rimedi naturali per il mal di gola. Qui sotto trovate un elenco, potete scegliere in base ai vostri gusti quelli che fa al caso vostro.

1. Tisana allo zenzero: decongestiona, riduce l’infiammazione. Anche un pezzetto di radice di zenzero fresco è portentosa contro il mal di gola. (leggi anche: Tisana allo zenzero)

2. Aceto di mele: noto come antibatterico naturale, va bene come bevanda calda così da ridurre l’infiammazione della gola. Potete usarlo anche per fare i gargarismi mettendone un cucchiaio in un bicchiere d’acqua a temperatura ambiente.

3. Cannella: grattugiate la cannella e usatela insieme al pepe per creare una tisana. Insieme sono eccellenti rimedi per sfiammare la gola e liberare le vie respiratorie.

4. Pompelmo: i semi di pompelmo sono ottimi contro le infezioni, in particolare le malattie da raffreddamento provocate dai virus dell’influenza. Buono quindi per il mal di gola, il raffreddore, l’otite e l’influenza.

5. Cipolla: ottimo rimedio naturale contro tanti problemi di salute, mal di gola compreso. E’ un antinfiammatorio e antibiotico naturale. E’ possibile usarla per creare delle tisane, da dolcificare a piacere.

6. Olio essenziale di eucalipto: ha proprietà germicide. Utile per raffreddore e mal di gola, sia per realizzare i suffumigi sia per fare i gargarismi due volte al giorno. Basta una goccia di essenza di eucalipto diluita in un bicchiere d’acqua tiepida.

7. Liquirizia: famoso rimedio della nonna contto il mal di gola. Disinfetta e allevia il dolore. Potete usarlo per realizzare una tisana.

8. Limone: antibatterico naturale, disinfetta la gola. Potete usarlo per fare i gargarismi con poco succo di limone diluito in un bicchiere di acqua tiepida oppure aggiungetelo per trovare sollievo in una tisana contro mal di gola e raffreddore. Oppure usatelo per bere una limonata. Ottimo anche per aumentare le difese immunitarie.

9. Santoreggia: potete preparare un infuso con 4 grammi di santoreggia essiccata per ogni 100 ml di acqua bollente. Dopo alcuni minuti filtrate, lasciate raffreddare e poi usatelo per i gargarismi.

10. Echinacea: ottimo contro mal di gola, tosse, raffreddore e l’influenza autunnale. Va bene come tisana, perciò la sua pianta andrebbe sempre tenuta in casa.

11. Salvia: in cucina è una pianta molto famosa. Molti non sanno però che possiede anche varie proprietà battericide. Potete bere il suo infuso di salvia fino a due volte al giorno. Per ogni tazza d’acqua dovete mettere due cucchiaini di foglie essiccate. Ottimo anche come rimedio digestivo oppure per ridurre l’infiammazione della gola attraverso dei gargarismi.

12. Maggiorana: pianta aromatica nota per il mal di gola, ma anche per alleviare la tosse. L’olio essenziale può essere usato per i suffumigi. Le foglie invece per preparare un infuso tiepido.

13. Fieno greco: ha proprietà antisettiche e anti-infiammatorie. Potete prepararci un buon decotto e farci i gargarismi.

14. Propoli: resina prodotta dalle api. Le sue caratteristiche lo rendono eccellente per il corpo, in particolar modo i problemi che riguardano il primo tratto respiratorio.

15. Miele: latte e miele sono forse i rimedi naturali più noti quando si parla di mal di gola, tosse e raffreddore. Le nonne lo consigliavano. Anche il miele da solo però può andar bene. Un cucchiaino di miele rallenta il mal di gola e aiuta a mantenere la zona ben idratata.

16. Pino Mugo: lo sciroppo al pino mugo è preparato con le pigne verdi di pino mugo. Utile contro il mal di gola, la tosse…

17. Altea: le radici di questa pianta sono famose per le proprietà emollienti e protettive. Agiscono positivamente sulla mucosa della gola. Svolge un’azione antibatterica, rendendo così efficace la guarigione delle vie respiratorie. Potete usare l’altea anche in caso di gengiviti, ascessi, irritazioni varie delle vie respiratorie.

18. Golden Milk: un buon rimedio naturale per bere il latte alla curcuma è quello che previene le malattie stagionali e anche la laringite. Potete usarlo anche se i sintomi ormai sono comparsi.

19. Malva: una pianta particolarmente ricca di mucillagini. Sostanze che rivestono le mucose della gola con uno strato vischioso, proteggendola così da eventuali irritazioni. Bere una tisana alla malva allevia subito i sintomi del mal di gola.

20. Ribes nigrum: il ribes nero è molto indicato nei periodi influenzali contro raffreddore e mal di gola. Può essere usato come collutorio per realizzare degli sciacqui mirati.

21. Erisimo: noto per la sua azione antinfiammatoria nei confronti delle vie aeree. Un buon rimedio se oltre al mal di gola avete un abbassamento della voce o l’avete persa. Allevia anche la secchezza della gola.

22. Rosa canina: il suo gemmoderivato è spesso usato per le difese immunitarie, le rafforza in modo naturale ed è utile contro gli stati infiammatori acuti.

23. Fiori di Bach: per il mal di gola possono essere usati anche i fiori di Bach. Questo perché il mal di gola viene, da un punto di vista psicosomatico, associato alla volontà di reprimere la comunicazione, in particolar modo quando ci troviamo a dover comunicare con qualcuno di cui teniamo l’autorità. Agrimony è utile per chi si chiude in se stesso e non parla mai dei propri problemi con gli altri per paura di danneggiare i rapporti. Centaury invece per tutti coloro che non sanno mai dire di no.

24. Olio essenziale di timo: fluidifica il catarro, sfiamma tutto il cavo orale. E’ una delle essenze più usate per le malattie da raffreddamento.

25. Essenza di limone: andrebbe preso sin da quando compaiono i primi sintomi legati all’influenza.

26. Essenza di mirra: un buon antimicotico e antisettico. Adatto non solo al mal di gola ma anche le gengiviti, le stomatiti, le piorree etc.

Tra i rimedi naturali per il mal di gola troviamo anche quelli omeopatici. Per capire quale rimedio omeopatico è adatto a voi, dovete consultare il vostro omeopata. Il trattamento generale è quello con Aconitum 9CH, 5 granuli.

Alimentazione per il mal di gola

Qual è la giusta alimentazione consigliata in caso di mal di gola? Essendo questo un processo infiammatorio che interessa la gola e si manifesta con rossore, bruciore e spesso anche dolore nella deglutizione, ecco che occorre un tipo di alimentazione capace di sfiammare.

Come prima cosa dovete rimuovere dal vostro regime alimentare i cibi confezionati, ma anche i derivati del latte, carne rossa e le bevande zuccherate. Sono invece da integrare nell’alimentazione una maggior quantità di verdura e frutta stagionale, i legumi, i cereali integrali e i semi oleosi.

Se il mal di gola è accompagnato da afonia, preparatevi una bella insalata con l’aggiunta di cipolla cruda, pomodoro, olio extravergine d’oliva e aceto di mele. Può esservi di aiuto anche un cucchiaino di succo di limone spremuto e i gargarismi con acqua e sale.

Utili contro il mal di gola i broccoli, i loro principi attivi, in particolar modo il sulforano, riducono le infiammazioni.

Ricordatevi che una buona alimentazione e i rimedi naturali possono aiutarvi a ottenere una veloce guarigione e una riduzione dei sintomi. Alcune volte però dovete rivolgervi al vostro medico curante perché il mal di gola chiede una terapia antibiotica per una guarigione totale e ottimale, evitando le eventuali complicazioni.

© Copyright Benesseregreen.com, tutti i diritti sono riservati. Vietata la riproduzione anche parziale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here